Spedizione gratuita per ordini superiori a € 39,90
card
Fidelity Card
Scopri il programma fedeltà e tutti i suoi vantaggi
Blog

L’arrivo dell’autunno e i benefici della zuppa di miso

Scritto da Alchemilla Staff in Curiosità
10 ottobre 2018 - 0 commentiblog autunno miso

Ottobre segna l’arrivo vero e proprio della stagione autunnale, l’estate ormai è un ricordo e nell’armadio iniziamo a vedere i primi cappotti. Il cambio di stagione verso il freddo non è quasi mai indolore ma riserva sempre qualche piccolo problemino di salute dovuto all’adattamento del nostro corpo alla nuova stagione in arrivo.

Chi mi conosce sa quanto io sottolinei l’importanza di alimentarsi con cibo di stagione per essere in equilibrio con l’ambiente che ci circonda, ma vorrei anche introdurvi un super food, quello che io considero un vero e proprio cibo curativo per corpo e mente: la zuppa di miso.

La zuppa di miso è un piatto tipico orientale molto utilizzato nella cucina macrobiotica e, dal mio punto di vista, è un rimedio naturale molto efficace.

Quando ho cambiato alimentazione, approcciando quella naturale e scoprendo i principi orientali e la macrobiotica, ho inserito fin da subito questo meraviglioso piatto e da allora non sono più riuscita a farne a meno, anzi ho preso l’ottima abitudine di prenderla a colazione, e vi assicuro che è un vero portento energetico.

L’elemento principale di questa zuppa è il Miso, ovvero un prodotto lungamente fermentato a base di soia, cerali, acqua sale e fermenti. I tipi di miso più conosciuti sono miso di orzo, miso di riso, l’Hatcho Miso, ovvero il miso dell’imperatore che non contiene cereali, e lo Shiro miso, ovvero miso di riso giovane perché stagionato per poche settimane e che ha un sapore più dolce, tanto da poter essere usato anche nella preparazione di alcuni dolci. E sei celiaco, c'è il Miso di riso certificato gluten free!

La fermentazione del miso e in ogni caso la fermentazione di alimenti vegetali in generale, rappresenta una forma di predigestione, che rende gli alimenti più digeribili e arricchisce la nostra flora intestinale di enzimi utili al processo digestivo. Il miso in Giappone è consumato quotidianamente e, da secoli, è stata riconosciuta la sua efficacia per rafforzare l’intestino e la flora intestinale, tanto da essere considerato come uno dei segreti per la buona salute e la longevità.

Le peculiarità del miso sono innumerevoli e le principali sono:

  • È una fonte molto ricca di proteine
  • È ricco di sali minerali e crea sangue forte.
  • È alcalinizzante, quindi aiuta a neutralizzare l’eccesso di acidità del nostro organismo causato da cattiva alimentazione e stile di vita stressante
  • E’ ricco di vitamine soprattutto del gruppo B
  • Ha il potere di smuovere i ristagni all’interno dell’intestino, intervenendo su punti di dilatazione o gonfiore, grazie ai fermenti vivi in esso contenuti, che nutrono la flora batterica e rafforzano le difese immunitarie
  • Rappresenta un grande aiuto nella prevenzione di ipertensione e di eccesso di colesterolo nel sangue.

Come si prepara la zuppa di miso? Ecco la mia ricetta... 

La classica zuppa di miso ha un vero e proprio equilibrio energetico, in quanto viene preparata con una verdura a forma tonda tipo la cipolla, una radice tipo la carota e una foglia verde tipo la verza, un pezzo di alga wakame che è ricca di sali minerali, e del succo di zenzero per bilanciare lo “yang” del miso, con una componente fresca o “yin”.

Zuppa di miso Per 4 persone

  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 3- 4 foglie verdi (di broccolo, di ravanello, di porro, di sedano, di prezzemolo, di cipollotto, di cavolo cinese, cime di rapa, catalogna, ecc.)
  • 5 cm di alga wakame
  • 5-6  tazze d’acqua
  • 1 cucchiaio di miso per persona
  • Succo di zenzero

Mettere in ammollo l’alga wakame per 10 minuti circa. Portare l’acqua a ebollizione e nel frattempo tagliare le verdure sottili. Quando l’acqua bolle buttare le verdure e l’alga tagliata a striscioline e cuocere coperto per 5-10 minuti. Sciogliere il miso con un po’ d’acqua di cottura e aggiungerlo, mescolare e spegnere. Aggiungere  qualche goccia di succo di zenzero e servire.

Il miso non va cotto, se non brevemente, per evitare di uccidere i fermenti e gli enzimi presenti.

Ora tocca a voi: provate ad inserire la zuppa di miso prima di un pasto o prima di colazione e vedrete che benefici vi porterà!

Laura Novali - Macro Bio Cooking Love 

Laura Novali - cuoca e insegnante di cucina macrobiovegan, operatore olistico a indirizzo nutrizionale (SIAF nr.LO2078-OP disciplinato ai sensi della legge 4/2013) diplomata presso La Sana Gola Joia Academy di Milano. 

Questo articolo ha un carattere puramente informativo. Le informazioni contenute sono rivolte a persone maggiorenni e in buono stato di salute. Il lettore pertanto utilizzera tali informazioni a sua unica ed esclusiva responsabilità. In alcun caso l'autore potrà essere ritenuto responsabile di eventuali danni diretti o indiretti causati dall'utilizzo delle informazioni suggerite. 

0 Commenti
Lascia un commento
Non trovi quello che cerchi?
Se stai cercando un prodotto particolare o un consiglio contattaci compilando il modulo qui sotto.
Troveremo insieme la soluzione alimentare di cui hai bisogno.
conchiglia
Iscriviti alla newsletter Alchemilla e ricevi offerte speciali, sconti e promozioni.
message images