card
Fidelity Card
Scopri il programma fedeltà e tutti i suoi vantaggi
Blog
  • Home /
  • Blog /
  • Curiosità /
  • Intolleranza al glutine non celiaca: come riconoscerla e trattarla

Intolleranza al glutine non celiaca: come riconoscerla e trattarla

Scritto da Alchemilla Staff in Curiosità
27 agosto 2018 - 0 commentiintolleranza-glutine-no-celiachia
In particolari periodi della vita, può capitare di diventare sensibili al glutine, senza però sviluppare una vera forma di celiachia: ecco come comportarsi in questi casi, quali esami fare e quale terapia seguire.

L’intolleranza al glutine non è sempre celiachia: da qualche anno è stata identificata, in alcune persone, una particolare sensibilità alla proteina, tanto che si parla correntemente di gluten sensitivity.

L’intolleranza al glutine non celiaca è propriamente una sensibilizzazione temporanea dell’apparato digerenteal consumo di glutine, che provoca alcuni sintomi fastidiosi ma non ha nulla a che fare con la celiachia.

Hai questi sintomi? Potrebbe essere intolleranza al glutine, non celiachia

L’intolleranza al glutine non celiaca si manifesta subito dopo il consumo di alimenti contenenti glutine, con questi sintomi:

  • Dolori addominali
  • Nausea
  • Mal di testa
  • Affaticamento
  • Dermatiti
  • Costipazione o diarrea.

Perché è diversa dalla celiachia?

Tuttavia, diversamente dalla celiachia, la sensibilità al glutine non è una reazione autoimmune e non è nemmeno un’allergia come quella al grano.

Le cause sono ancora quasi del tutto sconosciute, ma è certo che questa iper-sensibilità:

  • Non danneggi le mucose dell’intestino;
  • Non provochi atrofia dei villi intestinali;
  • Non stimoli la produzione di anticorpi anti-glutine.

Purtroppo, l’intolleranza al glutine non può ancora essere identificata con esami clinici specifici; questa difficoltà è aggravata dal fatto che, spesso, ad alcuni sintomi oggettivi se ne sommano altripiùsoggettivi e di conseguenza non misurabili.

Come trattare l’intolleranza al glutine?

Per questi motivi, se si sospetta di soffrire di intolleranza al glutine e non di celiachia, la cosa migliore da fare è – come sempre – contattare uno specialista. La gluten sensitivity, infatti, potrebbe far parte di un quadro più complesso: non una stabile incapacità dell’organismo di riconoscere e assimilare il glutine, ma il sintomo di disordini alimentari più profondi che vanno analizzati e curati.

È molto importante non decidere mai da soli di interrompere del tutto il consumo di glutine: il rischio è di creare ulteriore confusione, vanificando l’efficacia dei pochi strumenti di valutazione di cui dispone la medicina e portando a diagnosi scorrette, pericolose per la salute.

Solitamente, la terapia consiste nell’elaborazione di una dieta specifica che:

  1. Escluda, prima di tutto, gli alimenti ritenuti responsabili del disordine alimentare
  2. Elimini temporaneamente quelli contenenti glutine.

Cosa mangiare una volta terminata la terapia?

Come abbiamo detto, solitamente la dieta prescritta dai nutrizionisti prevede di eliminare solo temporaneamente il glutine, in quanto l’intolleranza al glutine non celiaca è una ipersensibilità momentanea causata da altri fattori.

Di conseguenza, una volta terminata la terapia, è bene continuare a seguire la dieta evitando di consumare quegli alimenti individuati come responsabili del disordine alimentare, mentre si può gradualmente reintrodurre il glutine.

L’organismo infatti dovrebbe essersi ripreso dal suo stato di malessere e tornare a tollerare ed assimilare normalmente anche questa proteina.

Cerchi dei prodotti senza glutine biologici e di alta qualità?

Scopri la nostra gamma di prodotti gluten-free!

Questo articolo ha un carattere puramente informativo. Le informazioni contenute sono rivolte a persone maggiorenni e in buono stato di salute. Il lettore pertanto utilizzera tali informazioni a sua unica ed esclusiva responsabilità. In alcun caso l'autore potrà essere ritenuto responsabile di eventuali danni diretti o indiretti causati dall'utilizzo delle informazioni suggerite. 

0 Commenti
Lascia un commento
Non trovi quello che cerchi?
Se stai cercando un prodotto particolare o un consiglio contattaci compilando il modulo qui sotto.
Troveremo insieme la soluzione alimentare di cui hai bisogno.
conchiglia
Iscriviti alla newsletter Alchemilla e ricevi offerte speciali, sconti e promozioni.
message images