card
Fidelity Card
Scopri il programma fedeltà e tutti i suoi vantaggi
Blog

Intolleranza alla farina: come riconoscerla e trattarla

Scritto da Alchemilla Staff in Consigli per gli acquisti
05 settembre 2018 - 0 commentiintolleranza-alla-farina
Ti capita spesso di starnutire, avere mal di testa o nausea dopo aver consumato alimenti a base di grano o frumento? Potresti avere un’intolleranza alla farina: in questo articolo ti aiutiamo a capire se è davvero così e cosa fare per toglierti ogni dubbio.

L’intolleranza alla farina è una delle forme in cui si manifesta la più generica intolleranza al grano o frumento, il cerale con cui le farine più comuni sono prodotte. Vediamo come comportarsi per capire se si è intolleranti alla farina e quali rimedi adottare.

I sintomi dell’intolleranza alla farina

Solitamente, una persona comincia a sospettare di essere intollerante alla farina quando sperimenta alcuni sintomi subito dopo l’assunzione di alimenti a base di farina di grano (o di suoi derivati).

Quando l’organismo non tollera la farina, infatti, reagisce visibilmente: la pelle, le labbra e le mucose iniziano a prudere e a gonfiarsi, gli occhi si arrossano e lacrimano, si starnutisce ripetutamente; possono insorgere anche mal di testa, nausee o malessere (crampi addominali, vertigini, ecc.).

Se molti di questi sintomi si presentano, è giusto approfondire per verificare se è effettivamente presente un’intolleranza alla farina.

Non esiste un solo tipo di intolleranza alla farina: gli esami clinici sono necessari

Ma attenzione, se i sintomi si presentano dopo aver mangiato alimenti fatti con farine di altri cereali, la questione cambia: oltre all’intolleranza alla farina di grano, esistono infatti anche intolleranze specifiche a cereali diversi. Nel più fastidioso dei casi, potrebbe anche trattarsi di celiachia ossia intolleranza al glutine, la proteina contenuta nella maggior parte dei cereali.

Affidarsi ad uno specialista è fondamentale per appurare l’effettiva intolleranza alla farina. Quando si verificano frequentemente molti dei sintomi che abbiamo descritto, è sbagliato decidere autonomamente di escludere il grano della propria dieta. È corretto invece prenotare subito una visita dallo specialista: starà al medico competente prescrivere gli esami specifici (analisi del sangue e prick test, solitamente).

E se l’intolleranza alla farina è confermata dagli esami?

A quel punto, non resta che eliminare la farina dal proprio regime alimentare. Purtroppo, non esiste altro modo per limitare o eliminare l’intolleranza, a meno di ricorrere agli antistaminici per alleviare temporaneamente l’effetto fastidioso provocato dall’alimento.

Eliminare il grano dalla propria dieta può essere faticoso e impegnativo, ecco perché su Alchemilla Biomarket abbiamo selezionato una gamma di prodotti alternativi: ti proponiamo subito alcune delle nostre farine alternative, lieviti e preparati per pane e dolci che non contengono un grammo di frumento.

  • Se vuoi cucinare la tua pizza senza farina di grano, scopri invece la Biopizza istantanea al farro, con farina di farro bianca;
  • Vuoi impastare il pane nella tua cucina e avere la soddisfazione di portare in tavola un prodotto home made? Scegli il Lievito di birra essiccato Sophie, perfetto anche per pizza e dolci.

Per tutte le altre esigenze, scopri infine la nostra linea di preparati per pane, dolci e pizza frumento-free, come il Superpane Bio con semi di Chia, semi di zucca e mandorle, oppure il Preparato per pane, pizza e focacce di rice&rice a base di farina di riso, patate, mais, amido di riso e tapioca.

Un mondo di gusto che non ti farà certo rimpiangere il grano: scopri tutti i prodotti sul nostro store!

0 Commenti
Lascia un commento
Non trovi quello che cerchi?
Se stai cercando un prodotto particolare o un consiglio contattaci compilando il modulo qui sotto.
Troveremo insieme la soluzione alimentare di cui hai bisogno.
conchiglia
Iscriviti alla newsletter Alchemilla e ricevi offerte speciali, sconti e promozioni.
message images